KIOL - CIAO in radio dal 29 gennaio

DA PATTY SMITH AI PLACEBO - IL GIOVANE ARTISTA ITALIANO, CHE HA CONDIVISO IL PALCO CON GRANDI ARTISTI INTERNAZIONALI, TORNA IN ITALIA.






Dal 29 gennaio sarà in rotazione radiofonica “CIAO”, il singolo di KIOL già online su tutte le piattaforme digitali. Il brano fa parte di “TECHNO DRUG STORE” (Join Records), album di debutto uscito in digitale il 23 ottobre scorso (puoi ascoltarlo qui).

KIOL è un cantautore italiano che ha trovato la sua dimensione artistica in Europa. Nonostante la giovane età, ha all’attivo oltre 150 date in giro per il continente. Si è fatto conoscere al grande pubblico in Gran Bretagna, Francia, Belgio e Germania, aprendo concerti ad artisti del calibro di Placebo, Patty Smith, Natalie Imbruglia, Jack Savoretti, Joan Baez, Editors, Eros Ramazzotti, e ora torna in Italia presentando al pubblico autoctono il suo nuovo lavoro discografico.

KIOL ha già lavorato con produttori come Dimitri Tikovoi (Placebo, Goldfrapp), Dani Castelar (Paolo Nutini, Editors), Tommaso Colliva (Muse) e il Sunday Times ha recensito così il singolo precedente “Joy”: “Preparatevi ad essere affascinati da Kiol. L’album di debutto del 22enne italiano, Techno Drug Store, è una gioia baciata dal sole. Melodie fresche, testi che affermano la vita e un senso di avventura definiscono canzoni immediatamente coinvolgenti che suonano allo stesso tempo familiari e fresche”.

KIOL non è un artista “social”, uno di quelli che fanno attenzione ai post, alle stories e che ti fanno entrare nella loro vita privata. KIOL è un cantante di razza, da live, uno di quelli che lasciano il segno. Il palco è la sua confort zone. Chitarra, voce, un sound molto fresco, ipnotico e coinvolgente sono gli ingredienti che rendono il progetto unico e vincente


BIO

KIOL è un cantautore, polistrumentista e produttore nato a Torino nel 1997. La sua musica fonde melodie ricercate a generi che spaziano dall’alternative-folk all’hip-hop, fino ad arrivare al new soul. KIOL è influenzato da artisti come Angus Stone, Damon Albarn, Mac Miller, Moby e Paolo Nutini.

All’età di 23 anni ha collezionato più di 150 date in diversi paesi europei potendosi esibire come opening act nei più importanti club e palazzetti di Francia, Germania ed Inghilterra (O2, Olympia, Accor Arena). Questo risultato è stato raggiunto anche grazie alla rete di supporto costruita insieme al suo team in questi tre paesi, considerati focus countries per l’artista.

Kiol è stato il primo artista italiano in programmazione alla Music Conference IFF di Londra ed è un artista rappresentato legalmente da Robert Horsfall, avvocato titolare dello studio Sound Advice e rappresentante di artisti come Cat Stevens, UB 40, GoGo Penguin, Bring Me The Horizon, ShyFx, Snarky Puppy, Netsky e molti altri.


#kiol #ciao #pressacom #spotify #newrelease

#joinrecords #newmusicfriday

1 visualizzazione0 commenti

Post recenti

Mostra tutti